Reactions.

Ogni minuto vengono postati circa mezzo milione di commenti.
Con un commento scriviamo a chi vogliamo, cosa vogliamo, dove vogliamo soprattutto in quei luoghi virtuali che ormai conosciamo bene, dove consumiamo gran parte del nostro tempo, senza che la percezione del reale si distingua troppo dal virtuale.
d1

Ma le parole sono pericolose, ne ha parlato anche Roberto Saviano in un recente intervento televisivo, sottolineando quanto il web sia da una parte un moltiplicatore della conoscenza e del sapere quanto contenitore ingannevole:
questo perchè per stare dietro alla velocità dei social, spesso scriviamo d’istinto, come se una parola scritta sul web non avesse alcun peso.
Continua su Shelf.
d2d3